• Conferenza dei servizi e Autorizzazione Unica Ambientale (AUA): scopri come funziona l'autorizzazione di un impianto fotovoltaico a terra

     

    Scopriamo come funziona l' Autorizzazione Unica Ambientale (AUA). Da cosa dipendono le lunghe tempistiche dei contratti preliminari? Perché sul contratto preliminare è prevista una clausola di estensione? L’iter autorizzativo di un impianto a pannelli solari per terreni agricoli o industriali è un processo lungo e complesso. Cerchiamo di chiarire insieme cosa succede dopo la domanda di connessione e quali sono le tempistiche e le modalità di autorizzazione di un impianto fotovoltaico a terra.

  • Abbiamo già visto all’interno della guida dedicata alle 8 fasi di sviluppo di un impianto fotovoltaico a terra (se te la sei persa clicca qui) che l’ Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) è quel documento che dà titolo ad una società di sviluppo operante nel settore del fotovoltaico a terra di procedere con la realizzazione dell’impianto.

     

    Scopriamo cosa è l’ Autorizzazione Unica e con quali tempistiche e modalità viene regolamentata.

     

    Il D.L. del 10 settembre 2010 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n°219 del 18/9/10 fornisce le linee guida principali per l'autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili.
     
    Per quanto riguarda l’autorizzazione di un impianto fotovoltaico a terra superiore a 1 MW di potenza, il provvedimento amministrativo che  regola è l’ Autorizzazione Unica Ambientale (AUA).
     
    Una volta ottenuto il preventivo di connessione dell’impianto fotovoltaico dal gestore di rete (Enel o Terna), la società di sviluppo e/o fondo di investimento coinvolto valutano la fattibilità economica e decidono se accettare o rifiutare il preventivo ricevuto. Se la società accetta il preventivo di connessione, con la documentazione autorizzata e controfirmata dal gestore di rete, può procedere ad interfacciarsi con il soggetto più importante di tutto l’iter autorizzativo: la regione.
     
    L’autorizzazione di un impianto con pannelli solari a terra è infatti materia di competenza regionale: ogni regione ha quindi il diritto di determinare i propri criteri di idoneità (purché non in contrasto con la normativa nazionale).
     
    L'AUA è un provvedimento amministrativo rilasciato dalla regione o da province delegate dalla regione a seguito di un procedimento unico, chiamato Conferenza dei Servizi, a cui partecipano tutte le Amministrazioni interessate (tra cui il Comune e l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale - ARPA).
  • Autorizzazione Unica Ambiental AUA iter impianto fotovoltaico a terra
  • Come funziona?

    La domanda deve essere presentata esclusivamente per via telematica al SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive) territoriale competente. La domanda deve essere corredata da:

    • progetto (il layout dell’impianto fotovoltaico);
    • domanda di connessione autorizzata dal gestore di rete;
    • analisi tecniche e di impatto ambientale:

    Entro 30 giorni dalla ricezione viene indetta una Conferenza dei Servizi, istituto della legislazione italiana regolamentato dalla legge n. 241/90, che ha la funzione di rilasciare l’AUA.

    Quali sono le tempistiche?

    La Conferenza dei Servizi ha una durata di 180 giorni (6 mesi): al termine è previsto il rilascio di Autorizzazione Unica che per divenire valida ed effettiva deve superare un periodo di attesa di 120 giorni. Durante i 120 giorni in cui non è ancora effettiva, può essere infatti soggetta a revoche e/o ricorsi.

     

    In molte regioni, per impianti superiori a 1 MW e di particolare complessità, la Conferenza dei Servizi può essere estesa a una durata di 360 gg solo per la parte di competenza della pubblica amministrazione (a questi sono da aggiungere i tempi di risposta ad eventuali richieste di integrazione).

    Questo è il motivo per il quale in fase di trattativa con i proprietari, le società di sviluppo prevedano nei contratti preliminari per il DDS (Diritto di Superficie) un’estensione del preliminare. O siano presenti diciture come “il presente contratto preliminare avrà una durata di mesi 36 (trentasei) e potrà essere rinnovato su richiesta del promissario per mesi 12 (dodici)”.

     

    Una volta che l’Autorizzazione Unica Ambientale diviene effettiva, si può procedere con la realizzazione dell’impianto fotovoltaico (in conformità con quanto richiesto in fase di presentazione dell’istanza) e ai sensi del D.lgs 49/2014 la società ha anche l’obbligo allo smaltimento dell’impianto e al relativo ripristino dell’area utilizzata.
     

    Quando non è necessaria l’ Autorizzazione Unica?


    Nell’ambito degli impianti fotovoltaici a terra l’AUA non è prevista solo nei casi di impianti di potenza inferiore o uguale a 1 MW. Per questa categoria e solo in alcune regioni (Sicilia, Lazio, Abruzzo, Molise e Friuli) è previsto un procedimento chiamato PAS (Procedura Abilitativa Semplificata) disciplinato dall’art. 6 del D.Lgs. 28/2011.

    Cosa cambia?

    In primis le tempistiche. La richiesta deve essere presentata telematicamente almeno 30 giorni prima dell’avvio effettivo dei lavori.


    La documentazione richiesta per l’autorizzazione deve comprendere la domanda di connessione autorizzata e controfirmata dal gestore di rete, la relazione firmata dal progettista e il progetto dell’impianto, che sia conforme con il regolamento urbanistico e con le normative regionali e nazionali.
    Decorso questo arco temporale si ottiene una DIA (Dichiarazione Inizio Attività) che permette di dare avvio alla fase di realizzazione.

×
La presente informativa sulla privacy ("Informativa sulla privacy") spiega come i vostri dati personali vengono raccolti ed utilizzati da Capital PV, società a responsabilità limitata, iscritta al Registro del Commercio e delle Società di Parigi con il numero 840 695 589, la cui sede legale si trova al 28, rue des colonnes du trône, 75012 Parigi (di seguito "Capital PV").
Questo documento si sofferma in particolare su : 
-	Per quali scopi utilizziamo i vostri dati;
-	Come raccogliamo i dati ;
-	Persone con le quali possiamo condividere i vostri dati;
-	Per quanto tempo i vostri dati saranno conservati;
-	I vostri diritti.

1)	Per quali scopi utilizziamo i vostri dati?

Utilizziamo i vostri dati per:

- informare sui Servizi in conformità al nostro interesse di informare gli utenti dei nostri Servizi ;
- studiare il vostro progetto e fornire servizi di relazioni con gli investitori in conformità con la vostra richiesta, sia attraverso un investimento proposto dalla stessa Capital PV, sia trasmettendo i vostri dati agli investitori partner di Capital PV che potrebbero essere interessati al vostro progetto. Questo trattamento è necessario per l'esecuzione del contratto con il cliente interessato, o effettuato in conformità con il vostro consenso alla trasmissione dei vostri dati ai nostri investitori partner potenzialmente interessati al vostro progetto;
- per inviarvi indagini e sondaggi di soddisfazione in conformità con l'interesse legittimo di Capital PV di migliorare la qualità dei suoi servizi;
- gestire le azioni precontenziose e le azioni legali in conformità con la necessità di eseguire il contratto e con l'interesse legittimo di Capital PV di stabilire la prova di un diritto o di un contratto;
- identificare, indagare e prevenire qualsiasi attività che possa violare le nostre condizioni d'uso; che possano essere fraudolente, o che più in generale possano rivelarsi illegali; rispettare i requisiti di legge, ma anche il nostro legittimo interesse a proteggere i nostri diritti, nonché i diritti e la sicurezza di terzi ed in particolare degli Investitori.

2)	Come vengono raccolti i vostri dati personali?

Raccogliamo i vostri dati personali direttamente da voi. Essi possono anche essere raccolti  indirettamente da altre fonti:

I dati di geolocalizzazione ad esempio sono raccolti indirettamente tramite fonti non pubbliche https://www.jotform.com/ e https://www.123formbuilder.com/.

3)	A quali categorie di destinatari vengono comunicati i dati? 

I Suoi dati personali sono comunicati ai soggetti, servizi e organizzazioni seguenti, ciascuno dei quali ha interesse al trattamento dei Suoi dati personali:
	Persone autorizzate dai servizi di Capital PV: servizi di informazione, di networking e di sviluppo.
	persone autorizzate dei servizi dell'Investitore: installazione, sviluppo finanziamento e servizi di investimento.
	fornitori di servizi e subappaltatori incaricati da Capital PV di assisterla nella gestione delle sue attività, in particolare per quanto riguarda la gestione del Sito Web (hosting, manutenzione), lo sviluppo della sua attività, la gestione del rapporto con l'Investitore e la conclusione del contratto di locazione enfiteutica;
	fornitori di servizi e subappaltatori incaricati dall'Investitore di assisterlo nella gestione delle sue attività ;
	i dati personali possono essere comunicati a terzi se Capital PV o l'Investitore è obbligato a farlo in virtù di una legge o di una disposizione regolamentare, in particolare per quanto riguarda la vigilanza sanitaria, un'ordinanza del tribunale o se tale comunicazione è necessaria nell'ambito di un'indagine o di una procedura, in territorio francese o all'estero, o se è necessario per indagare, prevenire o adottare misure relative ad attività illegali o a sospette frodi.

4)	Per quanto tempo conserviamo i vostri dati?

I dati necessari per l'esecuzione del contratto sono conservati per tutta la durata del rapporto contrattuale. Essi vengono poi conservati in un'archiviazione intermedia, al fine di adempiere ai vari obblighi di legge, in particolare contabili o fiscali, ma anche per conservare ogni prova utile in caso di contenzioso, nei limiti dei vari termini di prescrizione applicabili secondo le finalità sopra descritte.

I dati raccolti al momento dell'invio di un file sul sito web vengono conservati per tre anni dalla data di invio.

I dati relativi alla vostra richiesta di opposizione al trattamento saranno conservati per un periodo di tre (3) anni dalla data di ricevimento della vostra richiesta.


5)	Di quali diritti disponete in merito ai vostri dati personali? 

Avete il diritto di accedere, rettificare e cancellare i dati personali che vi riguardano, nonché il diritto alla portabilità dei dati da voi forniti alle condizioni previste dalla normativa sulla protezione dei dati personali per l'esercizio di tale diritto. 

Avete inoltre il diritto di opporvi al trattamento dei vostri dati per motivi legati alla vostra situazione particolare, nonché il diritto di impartire istruzioni sulla sorte dei vostri dati personali dopo la vostra morte e di chiedere che il trattamento dei vostri dati personali sia limitato. 

Per esercitare i vostri diritti, potete contattarci scrivendo a info@capitalpv.it o al seguente indirizzo postale: Capital PV, 28 rue des colonnes du Trône 75012 Parigi. 

Avete anche il diritto di presentare un reclamo all'autorità competente per la protezione dei dati personali in Francia, la CNIL.

6)	Modifiche all'informativa sulla privacy

Possiamo rivedere o integrare la presente Informativa sulla privacy, in particolare per tenere conto di nuovi scopi o cambiamenti nella legislazione. Tali modifiche saranno effettive a partire dalla loro pubblicazione. Vi informeremo di eventuali modifiche tramite un messaggio di notifica pubblicato sul sito web o con qualsiasi altro mezzo di comunicazione. Vi invitiamo a controllare e rileggere periodicamente questa Politica per assicurarvi di essere a conoscenza dell'ultima versione.

7)	Contatto Capitale PV

Se avete commenti o domande relative a questo documento, potete scriverci all'indirizzo: info@capitalpv.it o al seguente indirizzo postale: Capital PV, 28 rue des colonnes du Trône 75012 Paris, France.